Gabbiani

Il gabbiano (Chroicocephalus ridibundus, Linneus 1766) o (Larus ridibundus, Linneus 1766) è un uccello della famiglia dei Laridi, comune in  Europa, Asia e sulle coste orientali del Canada. Solitamente è un uccello migratore ma alcuni esemplari, principalmente nella zona occidentale, sono anche stanziali.

Il Chroicocephalus ridibundus o Larus ridibundus ha una lunghezza che va dai 38 ai 44 cm e un’ apertura alare dai 98 ai 105 cm. La sua velocità di volo è di circa 10 metri al secondo.

È una specie rumorosa, specialmente nelle colonie, dove si fa sentire con il suo tipico richiamo “kree-ar”.

L’immagine del gabbiano è in genere portatrice di sensazioni legate al senso di libertà e di spazio, al sentirsi immersi nella luce e partecipe intimamente e profondamente della vita.

Presente in alcuni miti e racconti come colui che possiede la luce, il gabbiano è un animale che vola sul mare e sulla terraferma, in solitudine o in grandi stormi, che si ciba di pesce fresco appena catturato o di resti rinvenuti nelle discariche di immondizie, che resta indipendente libero pur vivendo a stretto contatto con l’uomo e non mostrando timore nei suoi confronti.

Il gabbiano è un grande esempio di adattabilità, di utilizzo delle proprie risorse per sopravvivere, di capacità di vivere la bellezza e la leggerezza dell’esistenza senza dimenticare il senso pratico, la concretezza che lo fa ritornare a terra a becchettare qua e là come un animale da cortile. Ma nelle sue scorribande aeree esprime tutto il piacere della libertà, nei suoi gridi rauchi e sgraziati la gioia della vita e del movimento.

In prospettiva il gabbiano, con il suo candido innalzarsi sopra le onde del mare, diventa il simbolo di un contatto profondo e intimo con la natura, ma pure della gioia di vivere, di comprensione ed accettazione di ogni fase ed esperienza della vita.

Published in: on gennaio 7, 2011 at 3:31 pm  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://lilithf.wordpress.com/2011/01/07/gabbiani/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: