Lo Strillone e la Farfalla. di N. Borghesi

Mentre le luci artificiali della notte iniziano a lasciare il posto all’aurora mattutina, la città dorme ancora.

Avvolta nel profumo della panificazione e dalla cadente rugiada, questa è una mattina come tante, che muove i primi passi attraverso i suoi fiochi e rallentati rumori profumati di caffè.
Sono riti, ripetuti nel quotidiano e sanciti in una sorta di limbo nel passaggio eterno tra la notte ed il giorno.

Ed è in questo tempo che…

Le rotative lasciano la loro corsa, per diffondere l’odore inchiostrato delle notizie che commentano la giornata: Eventi di cultura, catturati nell’immancabile appuntamento con quei fogli che muovono in ognuno, la curiosità ed il sapere.

Con le mani grigie d’inchiostro, la camicia bianca, i pantaloni ed il cappello color fumo di Londra, vestito degli stessi colori delle notizie, si posa primo fra tutti nel suo angolo di marciapiede LO STRILLONE.

Ed è in questo contemporaneo tempo che…

Una goccia di rugiada si appoggia sulle ali della dormiente FARFALLA che sbirciando dai petali del suo fiore li nota aprirsi verso il mondo.

Ed eccola volare, libera e leggiadra nella sua indefinita rotta,
per poi planare verso quello stesso angolo di marciapiede
dove ad attenderla vi è il contrastante colore dell’urlatore.

Ed è in questo tempo che…

La rugiada cade dalle ali della farfalla fino a toccare lo strillone che in quel mentre si dissolve con lei.

Innamorati per sempre i due volano via nell’indifferenza, come accade a molte notizie.

Ma è in questo tempo che…

Si dice che i due vivano tutt’oggi nell’edizione straordinaria di una magia che ahimè, non c’è più!

Nuccio Borghesi     Ma.gia srl

 

 

Published in: on aprile 1, 2010 at 9:39 am  Comments (2)  
Tags: , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://lilithf.wordpress.com/2010/04/01/lo-strillone-e-la-farfalla-di-nuccio-borghesi/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. interessante tra i molti lavori di mio padre m piace conoscere se ci sono altri commenti

    • Grazie infinite per il tuo commento. Ti farò sapere man, mano se qualcuno dovesse commentare. Grazie ancora per la tua presenza, e soprattutto complimenti per il tuo papà.🙂


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: